Faggiano a Radio24: “Quel Parma-Spal e l’esempio della Bundesliga”

PARMA CALCIO – In attesa del Consiglio Federale e di capire come e quando finirà la Serie A 2019-20, è tornato a parlare ai microfoni di Radio 24 il Direttore Sportivo del Parma, Daniele Faggiano, che ha illustrato l’attuale organizzazione del club ducale, senza dimenticare le tante polemiche che hanno accompagnato l’ultima sfida casalinga con la Spal.

Eravamo pronti e abbiamo preferito mantenere questo iter, vedremo poi se usciranno altri comunicati con nuove idee. Noi ci siamo preparati per un protocollo che poi però non è stato ratificato. Ci siamo adeguati e abbiamo fatto il massimo per rispettare il documento. Abbiamo iniziato come era stato deciso in precedenza. Un po’ di staff al momento si trova in albergo a 100 metri dal centro sportivo di Collecchio, con un piano e un ingresso dedicato solo per noi.

Parma Spal? Il calcio è lavoro, se i risultati si ottengono giocando e qualcuno non vuole scendere in campo, lo dicesse. Mi hanno fatto giocare contro la SPAL una partita finta, tra dieci anni racconterò anche cosa è successo. Il signor Petagna ha parlato di “brutto allenamento”. C’era qualcuno che non voleva che la partita venisse disputata, ci sono stati 15 giorni per decidere e mi scrivete a mezzora dal fischio d’inizio? Ma io vi ammazzo a tutti (scherza, ndr).

Il modello Bundesliga? Sono stati più avanti e sono più organizzati, ma anche noi italiani se vogliamo siamo forti. Dobbiamo adattarci e abituarci alle mascherine, allo smart working e tante altre cose che non hanno a che fare col calcio.”

Leggi anche:

Parma Calcio, Bruno Alves: “Futuro? Qui sono felice, non posso chiedere di meglio”

Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Amante del calcio sin dalla nascita, segue l'Avellino Calcio fin da bambino e resta aggiornato su tutto ciò che riguarda lo sport più bello del mondo.