Inter-Parma 2-2: le dichiarazioni di Sepe nel post partita

Le dichiarazioni di Luigi Sepe al termine di Inter-Parma 2-2.

L’episodio del gol è una piccola parte della partita importante che ha fatto il Parma, perché oggi il Parma ha fatto una grande partita dal primo al novantasettesimo minuto“. E’ questo il commento di Luigi Sepe, portiere del Parma, dopo il pareggio di oggi dei crociati in casa dell’Inter: “Abbiamo avuto occasioni per fare gol. Dobbiamo essere contenti della prova, un po’ rammaricati perché potevamo portare a casa un risultato veramente importante e comunque essere felici perché abbiamo conquistato un punto importante qui. Ora testa a Verona. Il gol di Candreva? Non l’ho ancora rivisto, c’ero sulla prima deviazione ma non sulla seconda perché non sono riuscito a fare il passo. Siamo una squadra, ragioniamo di gruppo. E chi gioca sa che deve farlo nel migliore dei modi“.

Sul gol del pareggio dell’Inter, nell’occasione del passaggio a Candreva, il guardalinee ha alzato la bandierina: è un qualcosa che mentalmente comunque ti fa mollare di quel tanto che Iacoponi magari non arriva sulla palla, io non ci arrivo. Però non abbiamo mollato. C’è da capire la regola, perché se il guardalinee alza la bandierina e poi c’è un altro passaggio – tra i mille fischi dello stadio – non è facile capire. Bisogna accettare, andare avanti, e magari rivedere questa regola. L’azione è stata veloce, il guardalinee non deve alzare la bandierina a meno che non sia sicuro perché poi successivamente c’è stato un altro passaggio“.

D’Aversa era contentissimo perché abbiamo fatto un grandissimo risultato ma allo stesso tempo arrabbiato perché potevamo pure portare a casa un risultato diverso. Adesso pensiamo alla sfida di martedì, questo è un punto importante ma non vale a niente: serve fare risultato martedì con il Verona, perché se dovessimo fare risultato importante allora la nostra classifica può cambiare in maniera positiva“.

Leggi anche:

Inter-Parma 2-2: le dichiarazioni di Conte nel post partita

Inter-Parma 2-2: le dichiarazioni di D’Aversa nel post partita