Parma Calcio, Pizzarotti: “Momento complicato, affrontiamolo uniti”

Il Presidente del Parma Calcio 1913 Pietro Pizzarotti, ha voluto commentare l’attuale momento della squadra attraverso il sito ufficiale della società crociata.

Ecco le sue parole:

“La sconfitta di ieri sera brucia molto, anche per com’è arrivata. È inutile fare tanti giri di parole: stiamo vivendo un momento complicato. I problemi vanno gestiti affrontandoli, uniti e compatti, da squadra. Questa società ha da sempre fatto del gruppo e della solidità la propria forza. In passato abbiamo vissuto situazioni complesse e le abbiamo tutte superate grazie alla compattezza e all’unione di intenti da parte di tutte le componenti. La squadra, il Mister, i dirigenti, tutti noi siamo coscienti del fatto che stiamo vivendo un periodo negativo, e tutti abbiamo voglia di invertire la rotta. Non è il momento di disunirsi, non è il momento di piangersi addosso e soprattutto non è il momento di cercare alibi o giustificazioni.

Potremmo guardare a un girone d’andata nel quale abbiamo raccolto una quantità impensabile di punti, come potremmo pensare a dove ci trovavamo tre anni fa e al percorso fatto finora dalla nostra rinascita. Invece no, ora possiamo fare solo una cosa: prendere totale coscienza di chi siamo, di dove ci troviamo e del momento che stiamo vivendo. Siamo in piena lotta per la salvezza. Inutile pensare al vantaggio che avevamo, o ai punti persi in questo girone di ritorno. Dobbiamo pensare solo alle otto battaglie che restano, da affrontare con il coltello tra i denti e con la voglia di raggiungere l’obiettivo che ci siamo da sempre prefissati.

Attenzione, però: prendere coscienza della situazione non significa avere paura. La paura non ci appartiene e non deve appartenerci. Dobbiamo essere consapevoli del campionato che stiamo facendo, delle nostre possibilità e degli ostacoli che fronteggiamo e che ci troveremo a fronteggiare. È inutile pensare a dove potevamo essere, com’è assolutamente inutile guardarsi indietro. Alziamo la testa e guardiamo avanti, uniti e compatti. Perchè nelle difficoltà bisogna ragionare da squadra. E per squadra intendo i giocatori e lo staff, ma anche tutti quelli che lavorano in questa società, il sottoscritto in primis. Per squadra intendo i nostri tifosi, che dopo un girone d’andata incredibile ora sono giustamente delusi dai risultati delle ultime settimane. Nonostante tutto non ci hanno mai lasciati soli, anche ieri a Frosinone di mercoledì sera. Dobbiamo prenderci tutti per mano, pronti a battagliare fino all’ultimo secondo, in casa e in trasferta contro ogni avversario a partire già da sabato al Tardini contro il Torino.

Dobbiamo sapere chi siamo, conoscere i nostri pregi e i nostri difetti, i nostri punti di forza e anche i nostri limiti. Se sapremo restare uniti supereremo tutti gli ostacoli. Sia chiaro: noi dobbiamo fare il nostro, fino all’ultimo respiro o all’ultima goccia di sudore. Sono sicuro che Parma, come ha sempre fatto, sarà al nostro fianco e saprà spingere la propria squadra fino all’obiettivo finale. Sapevamo che sarebbero arrivati dei momenti difficili: questo è uno di quelli. Affrontiamolo compatti, senza risparmiarci, pronti a lottare e a dare tutto quello che abbiamo”.

Leggi anche:

Bruno Alves alla Gazzetta dello Sport: “Potrei chiudere la carriera a Parma”

No comments yet! You be the first to comment.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!