Seba Frey a YTalk: “Parma in B? Dispiace. Quella salvezza a Bologna…” (Video)

Ai microfoni di YTalk, l’ex portiere Sébastien Frey ha parlato del suo prestigioso passato con la maglia del Parma Calcio, prima di concentrarsi sulla disastrosa stagione condotta dalla squadra di Roberto D’Aversa, che non è riuscito a cambiare rotta dopo essere subentrato all’esonerato Fabio Liverani.

Un occhio al passato e, in particolare, alla miracolosa salvezza conquistata contro il Bologna, arrivata anche grazie ad un suo straordinario intervento su Igli Tare: “Quella parata su Tare è solo la ciliegina sulla torta: l’anno prima era fallita la Parmalat, quindi il club andava verso il fallimento. Una stagione molto complicata: non abbiamo preso lo stipendio per 10 mesi, una serie di problemi, ma tutto ciò ha finito per rafforzare molto lo spogliatoio. Quella su Tare è la parata a cui sono più affezionato, perché è stata una parata pesante, importante, anche se fortunatamente ne ho fatte tante di parate.

Sul doppio confronto con il Bologna, ha poi aggiunto: “All’andata con il Bologna fu una partita molto strana, con l’arbitro Farina che ne combinò di tutti i colori. Anche da capitano, è l’arbitro con cui ho fatto più fatica a parlare. Lui insultava i giocatori in campo, aveva insultato Morfeo e mi aveva fatto innervosire.  Perdemmo in casa, poi andammo in ritiro e mi guardai negli occhi con Gila: noi sapevamo che saremmo andati via a fine stagione, per questioni contrattuali chiaramente, ma volevamo andar via con il Parma in Serie A, avendo la coscienza pulita. Non volevamo lasciare con il Parma in B e fortunatamente ci siamo riusciti.”

Sul Parma di oggi, ormai sull’orlo del baratro: “Quest’anno mi dispiace, perché non ho più visto un Parma in grado di cambiare la situazione dopo l’inizio della discesa. Vedo dei ragazzi che si impegnano e ce la mettono tutta, come magari non fanno alla Fiorentina. Non saprei cosa dire a questi ragazzi nello spogliatoio, anche quando vedo le immagini di un giocatore che piange in mezzo al campo alla fine della partita (Kurtic, ndr). La cosa più brutta è quando ti rendi conto che non riesci a farcela pur mettendoci tutto te stesso. Ti senti impotente e a me dispiace vedere un Parma così impotente, perché ci sono molto affezionato.”

GUARDA L’INTERVISTA COMPLETA A SEBA FREY

Leggi anche:

Cagliari-Parma 4-3: le dichiarazioni di D’Aversa nel post partita

Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e attualmente studia Corporate Communication e Media presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 30 settembre 2020, ama, segue e pratica lo sport più bello del mondo.